La sentenza sulla Trattativa

Umberto Santino La sentenza sulla Trattativa In Italia la giustizia è un romanzo a puntate e bisogna attendere l’ultima puntata per vedere come va a finire. La prima puntata del processo sulla trattativa Stato-mafia ha riconosciuto che la trattativa c’è stata, non è più “cosiddetta” o “presunta”. Ad avviso dei giudici, i pm impegnati nell’inchiesta,…

Sul ’68

Umberto Santino Sul Sessantotto I servizi sul ’68 palermitano apparsi su queste pagine sollecitano una riflessione sui temi e sulle pratiche che caratterizzarono quell’anno e il periodo che lo precede e si prolunga fino al 1977. Non è certo un segno positivo che queste riflessioni, e ricostruzioni storiche, seguano il calendario degli anniversari, di decennio…

Per Giuseppe Francese

Umberto Santino Per Giuseppe Francese Un giorno compare al Centro Impastato un giovane che non ricordavo di avere incontrato prima. Ha un volto bellissimo, pensoso, intelligente Si presenta: “Sono Giuseppe Francese, figlio di Mario”. Di suo padre ricordavo perfettamente gli articoli e i servizi da pioniere del giornalismo investigativo: le inchieste sulla diga Garcia, sui…

Notizie su Palermo 2018

Umberto Santino Notizie su Palermo 2018 L’anno è cominciato alla grande con i festeggiamenti per l’incoronazione di Palermo capitale italiana della cultura. Poi, sbolliti i brindisi di capodanno, sono ricominciate le recitazioni delle doglianze: la cultura va bene, vanno bene le manifestazioni e gli spettacoli in programma, ma come la mettiamo con i rifiuti per…

Alle origini del discorso sulla mafia

Alessandra Dino Alle origini del discorso sulla mafia   Solo attraverso una tormentata “battaglia dialettica” – di cui Umberto Santino in La mafia dimenticata ripercorre le tappe nel quarantennio tra il 1861 e il 1901 – l’associazione di malfattori viene inquadrata come organizzazione criminale e come tale perseguita anche in sede giudiziaria. È dunque nel…

Donne e guerre di mafia

Simona Mafai Ombre femminili nella guerra di mafia   1897, Palermo. Agata Mazzola (26 anni) e Margherita Lo Verde (30 anni), i cui mariti cocchieri sono stati uccisi dai capimafia del quartiere, avvicinano la signora Florio mentre si reca dalle suore di San Vincenzo, chiedendole un aiuto per i figli. “Non mi seccate – risponde…

Cosa nostra e il diritto alla verità

Umberto Santino Il futuro di Cosa nostra e il diritto alla verità Le reazioni suscitate dalla morte di Riina offrono un quadro dominato da due visioni di fondo. Da un lato c’è chi sostiene che Cosa nostra è sempre la stessa, corrisponde ancora alla ricostruzione canonizzata dal maxiprocesso: una struttura piramidale e verticistica, con le…

Dopo Riina

Umberto Santino Dopo Riina Che succede nella mafia quando muore, o viene scalzato o esautorato, un capo o un capo dei capi come Totò Riina? Per trovare una risposta a questa domanda possiamo fare una breve incursione nel passato dell’organizzazione mafiosa. Di capo supremo, a Palermo e dintorni, parlavano già le relazioni del questore Ermanno…

Cosa nostra e gli sbirri…

Umberto Santino Cosa nostra e gli sbirri “Non si fanno comparati con gli sbirri”: è il terzo comandamento del decalogo di Cosa nostra trovato nel villino in cui si nascondevano Salvatore e Sandro Lo Piccolo. II decalogo del “perfetto mafioso” era stato trascritto su un foglio, per ricordare norme trasmesse di bocca in bocca, com’era…

La sinistra che non c’è

Umberto Santino La sinistra che non c’è Le considerazioni di Enrico Del Mercato sulla sinistra siciliana possono essere l’occasione per una riflessione che non può riguardare solo la Sicilia. Si tratta di ricostruire una storia che ha dominato la scena mondiale fin dalla seconda metà del XIX secolo. La sinistra, le sinistre, debbono la loro…