Febbraio

6 febbraio, presso l’Università statale di Milano, presentazione del libro di Umberto Santino, La mafia dimenticata. Coordina l’incontro la prof.ssa Ombretta Ingrascì. Presentazione di Gianni Barbacetto. Di pomeriggio, al corso di dottorato sul crimine organizzato, lezione di Umberto Santino sul tema: “Problemi di storia della mafia”.

28 febbraio, il Centro Impastato saluta la signora  Augusta Schiera, madre dell’agente Antonino Agostino, ucciso assieme alla moglie Ida Castelluccio, il 5 agosto 1989, trent’anni fa, e ricorda  la sua instancabile richiesta di verità accanto al marito Vincenzo, protagonisti  di un’antimafia quotidiana, che hanno trasformato un lutto familiare in una storia collettiva e una lezione di civiltà. Viviamo in una società in cui la verità è una difficile conquista, e spesso non basta un vita per ottenerla.

 

Marzo

16 marzo, a Palermo, presso la sede di Palazzo Gulì, sede del No Mafia Memorial, seminario su “Nonviolenza e mafia”. Interventi di V. Sanfilippo, U. Santino, G. Cannizzaro, V. Teresi, F. Gravagno, A. Cavadi, M. Sanfilippo, F. Siringo.

18 marzo, a Palermo, presso la sede di Palazzo Gulì, incontro con studenti e professori dell’Università di Coventry.

27 marzo, a Palermo, presso il Palazzo Gulì, seminario sul tema: “Il banditismo in Sicilia tra città e campagna”. Relazione della storica Giovanna Fiume, già docente all’Università di Palermo. Il seminario si inserisce tra le attività organizzate per approfondire i temi della mostra: “Sicilian bandits. Il banditismo in Sicilia nel secondo dopoguerra”.

 

Aprile

3 aprile, presso la Biblioteca Centrale della Regione siciliana, via Vittorio Emanuele 429, Palermo, presentazione del libro di Umberto Santino, La mafia dimenticata. La criminalità organizzata in Sicilia dall’Unità d’Italia ai primi del Novecento, editore Melampo, Milano. Saluto del Direttore della Biblioteca, Carlo Pastena. Interventi di: Antonio Balsamo, magistrato; Amelia Crisantino, storica; Daniela Dioguardi, Udi Palermo e dell’Autore.

10 aprile, a Ferrara, presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università, lezione di Umberto Santino ad un seminario sul maxiprocesso alla mafia.

11 aprile, nello stesso posto, lezione sul tema: “Problemi della legislazione antimafia”.

 

Maggio

5 maggio, a Cinisi, apertura delle iniziative nel 41° anniversario dell’uccisione di Peppino Impastato: incontro su:Diritto all’informazione e libertà di stampa”, presentazione del libro Un morto ogni tanto di Paolo Borrometi. Interventi di: Paolo Borrometi (Giornalista e scrittore), Umberto Santino (Centro Impastato), Sandro Ruotolo (Giornalista), Beppe Giulietti (Presidente della FNSI). Moderatrice Luisa Impastato (Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato).

8 maggio, a Cinisi, al mattino, convegno a cura del Centro Impastato: “1979 – Manifestazione nazionale contro la mafia a Cinisi. Quarant’anni dopo”. Introduzione di Umberto Santino. Interventi di: Felicia Vitale Impastato, Carlo Bommarito (Associazione Peppino Impastato), Giovanni Russo Spena (Ex Senatore e componente della Commissione antimafia), Lirio Abbate (L’Espresso).

Al pomeriggio, convegno su: “Decreto sicurezza e immigrazione”. Interventi di: Mimmo Lucano (Fondatore Modello Riace), Tonino Perna (Fondatore del CRIC Centro Regionale di Intervento e Cooperazione), Fulvio Vassallo Paleologo (ADIF Associazione Diritti e Frontiere), Alfonso Di Stefano (Rete antirazzista catanese), Umberto Santino (Centro Impastato), Alessandra Sciurba (Ong Mediterranea Saving Humans), Marco Militello (Movimento studentesco dei Picciotti), Pino Dicevi ( Segretario Associazione Peppino Impastato).

20 maggio, a Palermo, presso la Piazza della memoria, manifestazione per ricordare Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, organizzata dalla Giunta Distrettuale Anm di Palermo. Interventi di Salvatore Cusimano, Antonio La Spina, Alfredo Morvillo, Umberto Santino.

22 maggio, a Palermo, presso la sede dell’Auser, incontro: “L’associazione delle donne siciliane per la lotta contro la mafia”. Interventi di Ida Pidone, Anna Puglisi, Elvira Rosa, Maria Maniscalco, Rita Bacchi.

25 maggio, a Palermo, presso il Palazzo Gulì, sede del No Mafia Memorial, lezione di Umberto Santino a docenti e studenti dell’Università di Coventry.

 

Giugno

3 giugno, a Catania, incontro su: “Eredità del 1992. Mafia, società civile, Stato”, organizzato da “Città Insieme”. Interventi di Umberto Santino e Bruno Di Marco. Moderatore Giovanni Messina. Introduzione di  Mirko Viola.

5 giugno, a Palermonell’Aula Magna del Corte d’Appello presentazione del libro di Umberto Santino, La mafia dimenticata.

La criminalità organizzata in Sicilia dall’Unità d’Italia ai primi del Novecento. Saluti di Matteo Frasca, Primo Presidente della Corte d’Appello e di Giovanna Nozzetti, Presidente della Sezione distrettuale dell’Associazione Nazionale Magistrati. Interventi di: Piergiorgio Morosini, Giudice al Tribunale di Palermo; Mario Serio, dell’Università di Palermo; Roberto Scarpinato, Procuratore generale della Repubblica presso la Corte d’appello di Palermo.

14 giugno, a Palermo, presso il Cinema De Seta ai Cantieri culturali alla Zisa, incontro sul tema: “È possibile uscire dai sistemi mafiosi? Esperienze istituzionali e iniziative di comunità per sottrarre i minori di famiglie di mafia al destino criminale”, organizzato dal Centro studi “Paolo e Rita Borsellino”, Comunità dell’Arca di Lanza del Vasto, Centro Impastato. Introduzione di Roberto Di Bella, presidente del Tribunale dei minorenni di Reggio Calabria; e di Enza Rando, vice presidente di Libera. Interventi di: Salvatore Inguì, direttore USSM di Palermo; Vittorio Teresi, presidente del Centro studi “Paolo e Rita Borsellino”; Enzo Sanfilippo, Comunità dell’Arca; Umberto Santino, presidente del Centro Impastato.

22 – 30 luglio, a Palermo, nel Palazzo Gulì, sede del No Mafia Memorial, in occasione del Gay Pride e del cinquantenario dei moti di Stonewall, esposizione della mostra allestita dal Centro siciliano di documentazione G. Impastato nei primi anni ’80. La mostra, dal titolo “Il tardo mafioso impero”, è stata dedicata a Nino Gennaro, poeta, drammaturgo e animatore della vita culturale e politica a Palermo negli anni ’70 e ’80.

 

Luglio

8 luglio, a Roma, nell’ambito della Summer School, organizzata dalla Regione Lazio, dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università di Milano e da Avviso Pubblico, lezione di Umberto Santino sul tema: “Problemi di storia della mafia siciliana”.

24 luglio, a palermo, a Palazzo Gulì, sede del No Mafia Memorial, incontro dal titolo: “Rita Atria, 27 anni di memoria attiva”, organizzato dall’Associazione antimafie “Rita Atria”. Interventi di: Michela Buscemi, testimone di giustizia; Osas Egbon, Associazione “Donne di Benin City”; Graziella Proto, “Le Siciliane – Casablanca”; Anna Puglisi, Centro siciliano di documentazione “Giuseppe Impastato”. Coordina Nadia Furnari, Associazione antimafie “Rita Atria”. Contributi artistici di : Stefania Mulè, Ninni Arcuri, Rosaria Bologna.

 

Agosto

30 agosto, a Palermo, presso il No Mafia Memorial, nell’anniversario dell’assassinio di Libero Grassi, incontro sul tema: “Movimento antiracket e qualità del consenso”.Interventi di Umberto Santino, Alice Grassi; Tano Grasso, presidente onorario della FAI (Federazione Antiracket Italiana); Daniele Marannano, di Addiopizzo.

Libero Grassi con il suo esempio ha suscitato lo sviluppo dell’associazionismo antiracket e con le sue riflessioni sulla qualità del consenso, come base indispensabile della politica in una società democratica, ha dato indicazioni particolarmente preziose nel periodo in cui stiamo vivendo.

 

Settembre

3 settembre, a Palermo, presso il No Mafia Memorial, nell’ambito delle iniziative della “Festa dell’onestà” in ricordo della strage di via Carini, in cui sono stati uccisi il prefetto Carlo Alberto dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente Domenico Russo, conferenza stampa per la presentazione del progetto: “Le forme della memoria. Oltre le commemorazioni”, con la partecipazione del sindaco Leoluca Orlando, di Umberto Santino e del professore Nando dalla Chiesa. E’ stata affissa la riproduzione del bassorilievo posto nel luogo della strage.

 

Ottobre

14 ottobre, a Palermo, il Centro partecipa alla commemorazione di Giovanni Orcel, organizzata dalla CGIL, davanti alla lapide che lo ricorda, posta dalla Camera del lavoro e dal Centro Impastato sul luogo dell’assassinio, in via Vittorio Emanuele. Subito dopo al No Mafia Memorial, nell’ambito del progetto “Le forme della memoria”, inaugurata una installazione dedicata al sindacalista ucciso dalla mafia nel 1920.

17 ottobre, a Palermo, presso il Palazzo delle Aquile, il Centro partecipa alla iniziativa: “Le parti civili al processo contro la mafia nigeriana”, promossa dall’Associazione “Donne di Benin City”, nell’ambito della giornata europea contro la tratta.

19 ottobre, in occasione del 75° anniversario della “strage del pane” del 1944, incontro al No Mafia Memorial. Interventi di Lino Buscemi, tra i pochi studiosi che si sono occupati della strage, e di Umberto Santino, presidente del Centro Impastato. All’interno del progetto “Le forme della memoria”, posta un’installazione che ricorda la strage.

22 ottobre, a Palermo, presso il quartiere Bonagia,  il Centro partecipa alla cerimonia, organizzata dalla CGIL, di intitolazione di alcune strade ai contadini Giovanni Castiglione e Girolamo Scaccia, uccisi dalla mafia, ad Alia (Palermo) il 22 settembre del 1946, e a Giuseppe Maniaci, segretario della Confederterra, ucciso dalla mafia il 25 ottobre del 1947, a Terrasini (Palermo). Il Centro propone che si svolga a Terrasini una iniziativa sull’assassinio di Maniaci e sul contesto in cui operava.

31 ottobre, a Palermo, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, incontro con Mimmo Lucano sul tema “Migrazioni e decreto sicurezza”, organizzato dall’Associazione “Peppino Impastato” di Cinisi, con Casa memoria “Peppino e Felicia Impastato” di Cinisi e Centro Impastato di Palermo.

 

Novembre

26 novembre, Palermo, presso la libreria Feltrinelli, presentazione del libro di Enzo Ciconte: Chi ha ucciso Emanuele Notarbartolo?. Intervento, tra gli altri, di Umberto Santino.

29 e 30 novembre, a Palermo, presso il No Mafia Memorial, seminario sul tema: “Per raccontare la società che cambia. Comunicare conoscenze e valori del Terzo Settore”, promosso da Arci Culture Solidali in collaborazione, tra gli altri, con Comitato “Fa la cosa giusta” e “web Comune-Info”, nell’ambito del progetto “P come Partecipazione: azioni per uno sviluppo sostenibile partecipato” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

 

Dicembre

6 dicembre, a Cinisi (Pa), nell’ambito delle iniziative (6-12 dicembre) per ricordare Felicia Impastato, nel 15° anniversario dalla sua scomparsa, presso l’Istituto comprensivo, incontro con gli studenti e i docenti di Felicia Vitale Impastato, Luisa Impastato e Anna Puglisi.

12 dicembre, a Palermo, a Palazzo Gulì, sede del No Mafia Memorial, inaugurazione della prima esposizione multimediale sul fenomeno della tratta delle donne nigeriane in Italia. L’esposizione, a cura di Helen Hecker, nasce da una collaborazione tra l’Associazione Donne di Benin City, il No Mafia Memorial, con il sostegno del Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo.

14 dicembre, a Roma, presso Centorti a Centocelle, nell’ambito del Festival “Bella storia. Narrazioni di strada”, in collaborazione con la “Libera assemblea Centocelle”, lezione di Umberto Santino sul tema: “Mafia e antimafia da Peppino Impastato a oggi. Dal Centro Impastato al No Mafia Memorial”.