Iniziative del Centro nel 2013

Gennaio

25 gennaio, a Cinisi, incontro per preparare le iniziative del 9 maggio.

31 gennaio, a Palermo, presentazione all’Assessorato comunale per i Beni culturali del progetto di mostra: Fare memoria: Mafia e antimafia ieri e oggi.

 

Febbraio

7-8 febbraio, a Cagliari, Umberto Santino partecipa a un incontro per la presentazione di uno spettacolo su Peppino Impastato e a un dibattito, presso l’Università, dal titolo “Vivere di legalità”.

 

Marzo
26 marzo, a Palermo, i soci Giovanni La Fiura e Nino Rocca partecipano a un incontro del gruppo di lavoro per la candidatura di Palermo a Capitale europea della cultura 2019.

 

Aprile

17 e 18 aprile, a Palermo, presso i Cantieri culturali alla Zisa, partecipazione del Centro al workshop per il progetto di candidatura di Palermo capitale europea della cultura 2019.

 

Maggio

4 maggio, a Sciacca (Agrigento), il Centro interviene alla giornata della memoria in ricordo di Accursio Miraglia e dei caduti nella lotta contro la mafia.

6 maggio, a Scandicci (Firenze), nell’ambito del corso della Scuola superiore della magistratura su: “Indagini e dibattimento nei reati di criminalità organizzata”, lezione di Umberto Santino sul tema: “L’evoluzione storica delle mafie: strutture, organizzazione, forme di controllo e moduli di espansione”.

8-9 maggio, a Cinisi (Palermo), partecipazione del Centro alle iniziative per ricordare Peppino Impastato.

11 maggio, a Ponteranica (Bergamo), incontro su “Mafia e antimafia a Nord e Sud”, con Giovanni Impastato, Umberto Santino e Martina Panzarasa.

12 maggio, a Monza, convegno su “Antimafia bene comune”, con la partecipazione di Giovanni Impastato.

12 maggio, il Centro ricorda Francesco Renda e il suo impegno incessante di studioso e di protagonista delle lotte contro la mafia e per la democrazia.

13 maggio, a Iseo (Brescia), intitolazione della biblioteca a Peppino Impastato, con intervento di Giovanni Impastato.”

21 maggio, a Palermo, il Centro partecipa a un incontro per preparare un documento che indichi criteri alternativi per l’erogazione di fondi regionali per attività culturali e antimafia. Successivamente ci saranno altri incontri e a fine anno sarà preparato un documento complessivo firmato dal Centro e da altre fondazioni e associazioni.

24 maggio, presso la sede del Centro, incontro con studenti dell’Università del Maryland

30 maggio, a Palermo, presso l’Istituto comprensivo statale “Antonio Ugo”, nel 120° anniversario dei Fasci Siciliani, incontro sul tema: “I Fasci siciliani: la memoria ritrovata”, organizzato da: Comune di Palermo, Centro Impastato, CGIL Sicilia, Camera del lavoro di Palermo, ANPI di Palermo e Istituto “Antonio Ugo”. Interventi di: Pia Blandano, Maurizio Calà, Angelo Ficarra, Dino Paternostro, Antonio Riolo, Umberto Santino, Ottavio Terranova. Partecipazione degli alunni con il canto dell’Inno dei lavoratori siciliani di Pietro Gori e letture di alcuni testi

 

Giugno

6 giugno, a Barga (Lucca), in occasione dell’intitolazione di un parco a Peppino Impastato, intervento di Umberto Santino.

14 giugno, a Pisa, presso il Polo Piagge, intervento di Umberto Santino, nell’ambito della “Settimana della legalità” organizzata dall’Arci di Pisa e da Libera Toscana.

21 giugno, a Villa di Briano (Caserta), presso il bene confiscato in via Toti, nell’ambito del master in Analisi dei fenomeni di criminalità organizzata e strategie di riutilizzo sociale dei beni confiscati, organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università degli studi di Napoli “Federico II”, relazione di Umberto Santino su: Il ruolo dell’uso sociale dei beni confiscati nel movimento antimafia.

27 giugno, a Palermo, il Centro partecipa a un’assemblea cittadina per il progetto di candidatura di Palermo a Capitale europea della cultura 2019.

 

Luglio

10 luglio, a Palermo, presso il Palazzo delle Aquile, iniziativa di riflessione nell’anniversario dello sbarco degli alleati in Sicilia, organizzato da: CEPES, ARCI, ANPI, Camera del Lavoro di Palermo, Addiopizzo, Centro Impastato. Interventi di Nicola Cipolla, Giuseppe Casarrubea, Umberto Santino, Giusto Catania, Maurizio Calà, Ottavio Terranova.

19 luglio, a Palermo, presso la Facoltà di Lettere, incontro di Anna Puglisi con gli studenti della Summer School.

25 luglio, a Cinisi (Palermo), inaugurazione della Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, recentemente restaurata.

 

Settembre

11 settembre, a Milano, presso il Dipartimento di Scienze sociali e politiche dell’Università, Umberto Santino partecipa alla Summer School sul tema: “I giovani ricercatori e le nuove ricerche sulla criminalità organizzata”.

27 settembre, a Palermo, il Centro partecipa alle iniziative per ricordare le donne nigeriane vittime della tratta.
Ottobre

12 ottobre, il Centro partecipa alla manifestazione che si svolgerà a Palermo contro la Bossi-Fini e per il diritto all’asilo.

14 ottobre, a Palermo, il Centro partecipa alle iniziative per ricordare Giovanni Orcel. Dalle 9 alle 11 incontro all’Istituto tecnico ‘Vittorio Emanuele III'; alle 11,30 davanti alla lapide sul luogo dell’assassinio di Orcel, avvenuto il 14 ottobre del 1920.

23-26 ottobre, a Palermo, presso la sala “Perriera” dei Cantieri culturali alla Zisa, quattro giorni di iniziative dal titolo “La forza delle donne, oltre la mafia, oltre la violenza”, organizzate da: Associazione donne contro la mafia, Associazione Mezzocielo, Istituto Gramsci siciliano e Centro Impastato. Viene esposta una mostra promossa dal Comune di Rivoli e curata da Rita Margaira, del Comitato resistenza Colle del Lys, e Laura Noce, dell’Assopace, e viene presentato il libretto: Giovanna Terranova: una, cento, mille donne contro la mafia.

30 ottobre, il Centro ricorda l’editore Salvatore Coppola e il suo impegno, infaticabile e generoso, nella lotta contro la mafia.

 

Novembre

10 novembre, a Palermo, presso la Sala De Seta dei Cantieri culturali alla Zisa, nell’ambito della Fiera di Fa la cosa giusta, convegno organizzato dal Centro su: “I beni confiscati come beni comuni”. Introduzione e coordinamento di Umberto Santino. Interventi di: Anna Bucca (Arci), Enrico Colajanni (LiberoFuturo), Ugo Forello (Addiopizzo), Francesca Forno (docente universitaria), Calogero Parisi (Lavoroenonsolo), Dino Paternostro (CGIL), Nino Rocca (Comitato di lotta per la casa).

13 e 14 novembre, all’Università di Catanzaro, presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali, nell’ambito di un corso di alta formazione sulle mafie, lezioni di Umberto Santino su “Mafia e antimafia oltre gli stereotipi”.

18 novembre, a Palermo, il Centro partecipa alla manifestazione a sostegno dei magistrati impegnati in inchieste sulla mafia.

23 novembre, a San Giuseppe Jato (Palermo), Anna Puglisi partecipa a un incontro su “Donne, antimafia e legalità”.

25 novembre, a Palermo, presso il Liceo classico “Giovanni Meli”, il Centro partecipa alle iniziative per ricordare Giuditta Milella e Biagio Siciliano.

 

Dicembre

7 dicembre, a Cinisi (Palermo), presso ex casa Badalamenti, nel nono anniversario della scomparsa di Felicia Bartolotta, madre di Peppino Impastato, incontro sul tema: “La resistenza delle donne al femminicidio e alla tratta”, organizzato da: Centro Impastato, CISS (Cooperazione Internazionale Sud Sud) e Casa Memoria “Felicia e Peppino Impastato”. Introduce: Umberto Santino, intervengono: Stella Bertuglia, Pasqua De Candia, Sergio Cipolla, Nino Rocca, Luisa Impastato. Letture di Cristina Cucinella, Daniela Pizzo, Luisa Impastato, Anna Puglisi, Marina Montuori, Gloria Cipolla, Margherita Maniscalco. E’ stato proiettato il video “La rivolta degli ombrelli” di Stella Bertuglia e Gianni Nastasi e presentato il progetto del CISS e del CESIE: “Il ruolo della criminalità organizzata nel fenomeno della tratta legata allo sfruttamento sessuale: il caso studio di Palermo”, a cui partecipa il Centro Impastato.

10 dicembre, a Milano, presso l’Auditorium di viale Ca’ Granda, intervento di Anna Puglisi all’incontro su “Donne contro la mafia”, organizzato dal Consiglio di zona 9 e dall’Associazione “Saveria Antiochia” Omicron.

20 dicembre, a Lercara (Palermo), nell’ambito delle iniziative per ricordare il Natale di sangue del 1893 (durante una manifestazione contro le tasse le truppe spararono sui manifestanti, ci furono 7 morti e 28 feriti), intervento di Umberto Santino sul tema: “I Fasci siciliani, la mafia e l’antimafia”.

23 dicembre, a Petralia Soprana (Palermo), iniziativa per ricordare i contadini Croce Di Gangi e Paolo Li Puma, consiglieri comunali socialisti uccisi dalla mafia nel 1920. Intervento di Umberto Santino su: “Mafia e antimafia nel primo dopoguerra”.