Iniziative del Centro nel 2015

Gennaio

3 gennaio, a Palermo, presso la GAM (Galleria d’Arte Moderna), il Centro partecipa a un incontro del Comitato civico di partecipazione per l’organizzazione di iniziative sul territorio e ripropone la costituzione del Memoriale-laboratorio della lotta alla mafia.

7 gennaio. Il 20 marzo del 1996 Charlie Hebdo ha pubblicato un servizio dal titolo “De la chute du mur de Berlin à la chute de Toto Riina”. Avevamo incontrato i redattori Riss e Val nella sede del Centro e avevamo parlato del nostro lavoro, di Peppino, della mafia e della lotta contro di essa. Avevamo subito capito che parlavamo la stessa lingua. Con la strage di oggi la barbarie e l’intolleranza hanno voluto cancellare uno dei pochi esempi di giornalismo libero e intelligente, di satira dissacrante e demolitrice di miti e fanatismi. La migliore risposta è che Charlie Hebdo continui il suo cammino, pur sapendo che una risata non riuscirà a seppellire tanta violenza e tanta stupidità.”

23 gennaio. Il Centro Impastato saluta con affetto Sarina Ingrassia, fondatrice dell’Associazione “Il Quartiere” di Monreale, che ci ha lasciato, e ricorda l’impegno di una vita, le iniziative comuni e anche le amarezze condivise per l’arroganza di presunti monopolizzatori dell’antimafia.

 

Febbraio

5 febbraio, a Palermo, presso la libreria Broadway, il Centro Impastato e la Casa editrice Di Girolamo presentano il libro di Andrea Meccia Mediamafia. Cosa Nostra tra cinema e TV. Introduce e coordina Umberto Santino. Intervengono: Letizia Battaglia, Enrico Del Mercato, Roberto Scarpinato. Sarà presente l’Autore.

12 febbraio, a Palermo, presso il Liceo Cassarà, intervento di Umberto Santino sul tema: “Fasci siciliani, lotte contadine e movimento antimafia”.

18 febbraio. Il Centro ricorda Beppe Zaso e il suo impegno nella lotta contro la mafia e il saccheggio del territorio.

 

Marzo

20 marzo, a Trapani, presso l’istituto “R. Salvo”, incontro su “Donne, memoria e legalità”, organizzato dalla SPI-CGIL. Intervento di Anna Puglisi. Conclusione di Carla Cantone, segretaria nazionale SPI-CGIL.

21 marzo, a Castelvetrano (Trapani), intitolazione dell’aula magna del Liceo scientifico statale a Giuseppe Impastato e Rita Atria. Intervento di Umberto Santino.

30 marzo, a Palermo, presso l’Istituto Gramsci, dibattito su “Antimafia e antimafie”, a partire dal volume di Giuseppe Carlo Marino e Pietro Scaglione, L’altra Resistenza. Storie di eroi antimafia e lotte sociali in Sicilia. Interventi di: Franca Imbergamo, Nino Fasullo, Michele Figurelli, Umberto Santino. Coordinamento di Salvatore Nicosia.

 

Aprile

9 aprile, a Catania, presso il Polo didattico del Dipartimento di Giurisprudenza, lezione di Umberto Santino sul tema: “Repressione della mafia nei primi decenni postunitari. Il delitto di Associazione di malfattori”.

10 aprile, a Palermo, presso la Galleria d’arte moderna, presentazione del numero della rivista “Mezzocielo”, con un dossier sul progetto del Centro di un Memoriale-laboratorio della lotta contro la mafia.

15 aprile, a Palermo, presso la Facoltà di Lettere, seminario su: “Mafia: stereotipi e paradigmi”. Partecipazione di Umberto Santino.

23 aprile, a Cinisi, convegno sul tema: “Mafie e tutela dei diritti: come fare rete tra le piccole e medie imprese del territorio”, organizzato da Casa Memoria e dal Centro Impastato, con Addiopizzo e Libero Futuro. Introduzione di Umberto Santino. Interventi di Enrico Colajanni, Daniele Marannano e dell’imprenditore Santi Palazzolo.

 

Maggio 

9 maggio 1978 – 9 maggio 2015: 37° anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato.

13 maggio, a Palermo, presso il Centro, incontro con docenti e studenti dell’Università di Coventry.

30 maggio, a Palermo, nell’ambito della Festa di Addiopizzo, in piazza Magione, incontro sul tema “Palermo allo specchio. La battaglia per lo spazio pubblico e il futuro della città”, con Enrico Del Mercato, Gioacchino Lavanco, Leoluca Orlando e Umberto Santino.

 

Luglio

29 luglio, il Centro partecipa alla commemorazione della strage del 1983 in cui furono uccisi il magistrato Rocco Chinnici, i carabinieri Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta e il portiere dello stabile Stefano Li Sacchi.

 

Agosto

29 agosto, il Centro partecipa alla commemorazione dell’assassinio di Libero Grassi.

 

Settembre

3 settembre, il Centro partecipa alla commemorazione di Carlo Alberto Dalla Chiesa, Emanuela Setti Carraro e Domenico Russo.

10 settembre, il Centro partecipa alla “Marcia degli scalzi. Per un’Europa senza muri”, organizzata a Palermo.

10 settembre, a Palermo, nell’ambito dell’International Workshop on Trafficking of Human Beings, svolto dall’8 all’11 settembre, relazione di Umberto Santino sul tema: “Traffico di esseri umani, mafia e nuovi gruppi criminali. Il mercato del sesso a Palermo”.

16 settembre, a Palermo, nell’ambito del corso della Scuola di lingua italiana per stranieri dell’Università di Palermo, relazione di Anna Puglisi sul tema “Donne, mafia e antimafia”.

 

Ottobre

14 ottobre, a Palermo, il Centro partecipa alle iniziative nell’anniversario dell’assassinio di Giovanni Orcel, sindacalista ucciso dalla mafia il 14 ottobre 1920. Alle ore 9, con la CGIL, commemorazione in corso Vittorio Emanuele sotto la lapide che lo ricorda; successivamente incontro con gli studenti dell’ITI Vittorio Emanuele III. IL Centro propone che l’istituto venga intitolato a Giovanni Orcel.

21 ottobre, presso la sede del Centro, incontro con un gruppo di tedeschi su “Mafia e antimafia ieri e oggi”.

23 ottobre, presso la Camera del Lavoro di Palermo, nell’ambito di un corso di formazione, relazione di Umberto Santino su “Memoria storica e identità. Il ruolo di Giovanni Orcel nella lotta contro la mafia”.

 

Novembre

12 e 13 novembre, a Palermo, il Centro partecipa ai lavori della Conferenza su “Pace e diritti nel Mediterraneo”, promossa da Primalepersone e Associazione diritti e frontiere. Intervento di Umberto Santino sul ruolo delle mafie.

24 novembre, presso l’Università di Bolzano, nell’ambito di iniziative organizzate dall’associazione studentesca Kikero e da Libera, lezione di Umberto Santino sul tema: “Mafia e antimafia oltre gli stereotipi”.

 

Dicembre

7 dicembre, a Cinisi (Palermo), il Centro Impastato partecipa alle iniziative in ricordo di mamma Felicia, a undici anni dalla sua scomparsa. Le iniziative: un incontro- dibattito su “donne contro la mafia” presso l’ex casa Badalamenti, con la partecipazione di Felicia e Luisa Impastato, Umberto Santino, Daniela Pizzo e Cristina Cucinella, volontarie di Casa Memoria, e Mimma Scigliano come moderatrice; lo spettacolo “Resistere a Mafiopoli”, la storia di Peppino Impastato tratta dal libro – intervista di Giovanni Impastato e Franco Vassia, 21, presso la Sala Civica del Comune di Cinisi.

21 dicembre, a Palermo, il Centro partecipa all’iniziativa per ricordare il sindacalista Nicolò Azoti, ucciso dalla mafia il 21 dicembre 1946.

21 dicembre, Il Centro Impastato partecipa al dolore per la scomparsa di Elena Fava e ricorda il suo impegno quotidiano nella lotta contro la mafia.